venerdì 19 novembre 2010

Zuppa di bieta e patate


E' presa circa 5 anni fa da un libro di Lisa Biondi(La mitica. Ma chi è? Qualcuno l'ha mai vista? Mah!) e una volta scoperta la facciamo almeno 1 volta al mese nei lunghi freddi inverni (siamo a Roma, ma per me sono pur sempre "lunghi e freddi inverni"...voglio il mare, il caldo, le vacanze, la Sardegna, la Puglia, la Sicilia... Aiuto.)

500 g di patate
500 g di bietole
olio extravergine d’oliva
1 cipolla
peperoncino
¼ di litro di brodo
sale

Staccate le foglie delle biete dalle coste e lavate entrambe separatamente e asciugatele. Tagliate le coste a pezzetti di circa 2 centimetri. Sbucciate e lavate le patate e tagliatele a cubotti, affettate la cipolla. 

Versate un poco d’olio e.v.o. nella padella e fate un soffritto di cipolla e peperoncino. Fateci insaporire le biete e le patate per qualche minuto, versate il brodo bollente, mettete il coperchio e cuocete a fuoco basso per cira 20 minuti.
Aggiungete le foglie tagliate a pezzetti e proseguite la cottura per altri 15 minuti mescolando di tanto in tanto.
A questo punto spegnete il fuoco e schiacciate le patate con una forchetta, mescolate e riaccendete il fuoco per altri 2/3 minuti mescolando in modo che l’amido delle patate renda la zuppa un po’ più cremosa. Servite.


...e anche a:




5 commenti:

  1. Ci vogliono proprio le zuppe con questo tempaccio

    RispondiElimina
  2. ok, forse non è proprio la stagione adatta ma oggi, curiosando nel tuo blog sono arrivata a questa ricetta che mi ispira non poco ed ho deciso di segnarmela.... e poi, detto tra noi, almeno qua dalle mie parti non fa ancora caldissimo.... Ciao e Buona Cucina

    RispondiElimina
  3. Cara Lory, se non ci fosse questa zuppa...
    Io sto mangiando bieta e patate da 10 giorni (dieta contro le allergie), ne ho ancora per almeno 11 giorni. Poi forse me la prolungherà. Aiuto.

    RispondiElimina
  4. salve, grazie per la ricetta che provo sta sera visto che ho comperato dlla bieta, un cosa mi fa sorridere, perché asciugare le foglie? (neanch'io lavo l'insalata prelavata -( )

    RispondiElimina
  5. L'ho scritto solo perché una volta l'ho messa a soffriggere ancora bagnata e l'olio ha fatto degli schizzi pazzeschi.
    Comunque spero che le/ti piaccia.
    Grazi.
    Dann

    RispondiElimina

Lascia un segno...
Mi farà molto piacere rispondere o dirti semplicemante "CIAO".