martedì 9 ottobre 2012

Rusticini di wurstel

Se non avete voglia o tempo potete farli come me con la pasta sfoglia comprata. 
Ma sono più sani se fatti con la pasta di pane:
è più leggera perché non ha tutto quel burro... e se la fate "in casa" potete non metterne neanche un grammo di burro sostituendo il suo peso con metà olio e 1 uovo.

P.S. Anche una pasta brisé va benissimo - comprata o fatta ad hoc.

pasta sfoglia (rettangolare è meglio - vanno bene anche pasta brisé o da pane)

miniwurstel (oppure dei wurstel normali tagliati nei 2 sensi)
semi di papavero (o sesamo)
un uovo

Srotolare la pasta. Spianarla pochissimo con il matterello in modo che diventi più fina e più grande (deve arrivare a 2 millimetri, non di meno - vi consiglio di lasciarla nella carta da forno in cui la arrotolano usando proprio quello per la cottura).

Tagliare con una rotella tagliapizza a metà dal lato lungo e perpendicolarmente ogni 5 centimetri in modo da avere la pasta divisa in circa in 18 rettangolini 11x5cm circa.
Ora prendere un piccolo wurstel e posizionarlo sul lato corto, spingere per farlo aderire alla pasta e farlo rotolare verso l'altro lato del rettangolino. Prendere il piccolo rustico e posizionarlo nella teglia con la falda/giuntura sotto.
Ripetere per tutti gli altri posizionandoli distanziati a circa 1 centimetro (io ho usato ancora la stessa carta da forno della pasta sfoglia. Odio i cosumi).
Messi tutti nella teglia dopo aver sbattuto l’uovo con un cucchiaio d’acqua, spennellateli tutti e su ognuno mettete un pizzico di semi (se avete usato la pasta di pane dopo i semi lasciate lievitare in un luogo riparato per mezz’ora).
Infornare a 200° gradi per 12 minuti circa… Teneteli d’occhio!

3 commenti:

Lascia un segno...
Mi farà molto piacere rispondere o dirti semplicemante "CIAO".