lunedì 18 marzo 2013

Crema delicata all’arancia

E’ senza glutine, senza latticini, con 1 solo uovo… è veramente molto leggera… DELICATA. 
 
Ingredienti:
3 arance non trattate
80g di amido di mais
100+200g di zucchero di canna bianco o Demerara
1 uovo
700+100cc di acqua
vaniglia vera (facoltativo)

Mettere l’uovo a temperatura ambiente, la vaniglia e lo zucchero in una ciotola e montare bene. Aggiungere pian piano l'amido sciolto nei 100cc d’acqua fredda; contemporaneamente mettere sul fuoco la buccia di 2 arance tolta con un pelapatate (non deve esserci il bianco perché è amaro) con i 700cc d’acqua e far bollire per 5 minuti. Dopodiché toglite tutte le scorze* e aggiungere a filo il composto uovo/zucchero/amido e girare finché non è tutto ben amalgamato .
Mettere nuovamente sul fuoco continuando a mischiare ancora con una frusta; appena bolle abbassare e continuare a girare. Se si fossero creati dei grumi date una frullata con il minipimer che la renderà più liquida; se così fosse fatela rassodare ancora sul fuoco.
Se avete usato un pentolino con il fondo spesso, toglietela subito a fine cottura altrimenti continua a cuocere e si rassoda troppo.
Non ci sarà bisogno di coprirla perché non essendoci il latte raffreddandosi non si creerà la “pellicina”.
Mettere in coppette monoporzione e far raffreddare.

Nel frattempo tagliate a fette la terza arancia, spremete le altre due e mettete il succo, le fette, i 200g di zucchero in una padella facendo andare a fuoco vivace inclinando e roteandola in modo che lo zucchero si sciolga tutto.
Dopo 5 minuti girare delicatamente le fette e far andare finché non si è assorbito tutto il liquido e le arance sono abbastanza asciutte (tutta questa operazione ha bisogno di un controllo continuo).
Fate raffreddare le arance candite e poi posizionate sulla crema che nel frattempo si sarà solidificata e servite.

P.S. Sarebbe meglio tagliare almeno in quarti le fettine.


* Non buttarle: farle asciugare poi tritarle ed usarle per profumare qualche dolce. 

8 commenti:

  1. Ciao cara Dann! Allora, intanto questa cremina è deliziosa.... e poi ho pubblicato il post che riguarda il tuo premio,scusa il ritardo!! Passa da me!! :)

    RispondiElimina
  2. E dopo aver mangiato tanti bignè di San Giuseppe, un pò di leggerezza, senza rinunciare al gusto, serve... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se cerchi la leggerezza 6 nel posto giusto!
      (Oddio... parlo come una pubblicità).
      Aiuto.
      D.

      Elimina
  3. è una crema molto interessante mi piace la scelta della vaniglia vera cioè la bacca di vaniglia e non la vaniglina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      ho letto tante volte i tuoi blog e mi fa tanto piacere il tuo commento.
      Dann

      Elimina

Lascia un segno...
Mi farà molto piacere rispondere o dirti semplicemante "CIAO".