martedì 12 novembre 2013

Tortina al cioccolato senza farina (no glutine)


Ho pensato,
ho inventato,
ho mischiato ed ho bilanciato…
E’ venuta fuori una tortina, con tanto cioccolato ma senza farina:
una tortina piccina, piccina, picciò!
E’ un po’ QUESTA un po’ QUELLA e la loro unione è stata una grande invenzione.

 
Ingredienti:

250g di mandorle con la pelle
300g di cioccolato fondente (non oltre il 70%)
200g di zucchero di canna chiaro (tipo Demerara)
6 uova “0”
250g di ricotta (QUI al 25)
100g di burro
50/100g di canditi freschi d’arancia
100cc di Rum
1 bustina di lievito NON vanigliato

1/2 cucchiaino di sale

Per decorare:

zucchero a velo

Procedimento:
Tenere le uova a temperatura ambiente per almeno ½ ora..
Montare le uova con metà dello zucchero e il pizzico di sale (devono triplicare il loro volume. Diventeranno gonfie, sode e giallino chiarissimo).
Tostare le mandorle in una padellina a secco per un paio di minuti, spegnere il fuoco e lasciarle raffreddare; in un robot aggiungete l’altra metà dello zucchero e tritate molto finemente unite il lievito e fate andare per 30 secondi.
Mettete in un pentolino a fuoco bassissimo il burro e il cioccolato spezzettato per farli fondere oppure usate il microonde.
Frullate i canditi ed il Rum insieme ottenendo una “pasta” che unirete al burro/cioccolato girando ottenendo così che questi ultimi si raffredderanno dopodiché unite mescolando a filo alle uova.
Unite anche la farina delle mandorle in una grande terrina e mischiate in modo che il composto risulti omogeneo. Ora unitelo al composto di uova/zucchero mescolando con molta cura e delicatezza, usando un “leccapentole” dal basso verso l’alto e girando la ciotola ad ogni spatolata di un quarto di giro (devono essere puliti i bordi e dovete prendere il composto dappertutto).
Prendete una teglia per muffin - quelle a 6 o 8 buchi, mettete dei pirottini (QUI al 20) c versate il composto con un cucchiaio da gelato a molla o se non lo avete semplicemente con 2 cucchiai riempiendo ogni foro per circa 2/3.
Cuocere a 170° per circa 20’ minuti (il tempo di cottura dipende tantissimo dal forno… controllate senza aprire ma non devono essere secche devono risultare umide tipo “Brownies” – infilzatele con uno stecchino e poggiatelo sopra le labbra sotto il naso, dove sono i baffetti: è una parte molto sensibile e si sente se è leggermente umido).
Spolveratele con lo zucchero a velo e servitele,

P.S. Essere celiaci non vuol dire mangiare solo dolci improponibili…


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un segno...
Mi farà molto piacere rispondere o dirti semplicemante "CIAO".