martedì 30 dicembre 2014

Mousse di amaretto

Ingredienti: 
400 g cioccolato bianco
6 bianchi d’uovo
500g di ricotta*
25g di zucchero
300cc di Amaretto
qualche goccia di succo di limone
12g di lecitina di soia biologica

Mezz’ora prima di cominciare mettere a bagno in una ciotolina i granuli di lecitina in circa 50cc di acqua che girerete ogni tanto.
Far bollire il liquore per un paio di minuti in modo che evapori l’alcool.
Nel microonde mettere in una apposita brocca il cioccolato spezzettato, le 2 ricotte, il liquore bollito (250cc) e azionatelo al massimo della potenza per un minuto, girate, ripetete questa operazione una o due altre volte.
Se non avete il microonde potete sciogliere il cioccolato a bagnomaria.
Montare a neve morbida i bianchi d’uovo con lo zucchero e il succo di limone. Unire 50cc (+o- una tazzina) di liquore bollente ai bianchi mentre si stanno montando (li pastorizzeranno e aiuteranno a montarli).
Con un frullatore ad immersione unite il composto cioccolato/ricotta/liquore e la lecitina e frullate fino a che non diventa tutto liscio.
Ora unite in 4/5 volte questo composto alle chiare mescolando delicatamente dal basso verso l’alto e girando la ciotola.
Rimettete nella brocca o qualcosa che abbia un beccuccio e riempite le coppette.
Mettete in frigorifero per circa 8 ore. Dopo questo tempo si saranno solidificate e si potranno decorare ad esempio con pezzetti di mandorle e riccioli di cioccolato.

* Per la ricotta stessa nota della ricetta vedere QUI al n. 25.

sabato 20 dicembre 2014

Bruschettine di uovo al tartufo


Altra bruschettina altro accostamento sperimentatissimo: uova+tartufo nero. 

Io sono romana e per metà milanese, ma vissuta sempre a Roma e quindi comunque romana.
Però
quando ero piccola passavo molte estati nella campagna umbra dove abbiamo un vecchio casale.

In Umbria il tartufo nero è molto rinomato, ricercato e apprezzato.
Risultato: io adoro il tartufo nero (molto più de bianco)!


Ingredienti:
uovo
crema di tartufo nero
1 baguette

Fare delle uova strapazzate e un attimo prima di spegnere distribuire mezzo cucchiaino per ogni uovo di crema al tartufo.
Tostare delle fette di baguette e spalmarci sopra l’uovo.

martedì 16 dicembre 2014

Sei l'UOVO per me, fatto apposta per me!

Oggi niente ricetta ma una cosa importantissima da sapere:
Questa fotografia ce l'ho da un bel po' di tempo e non saprei assolutamente più da dove l'ho presa - internet si ma da quale sito?????? Boh - quindi non cito la fonte...

lunedì 15 dicembre 2014

Taralli al finocchio

Questa ricetta me l’ha data la sorella del mio compagno.
Lei è marchigiana,
io sono romana,
i taralli sono pugliesi…
Questo misto di regioni ha funzionato e penso che la mia ricerca della “ricetta perfetta” dei taralli finisce qui, con questa ricetta “marchigian-roman-pugliese.


Ingredienti:
400g di farina 0
100cc di olio extravergine d’oliva
150cc di vino bianco
2 cucchiai di semi di finocchio
1/2 bustina di lievito chimico per torte salate
un cucchiaino raso di sale

L’olio, il vino e i semi di finocchio vanno prima mescolati con il sale e poi leggermente riscaldati insieme (37°: la temperatura del figlio con gli occhi lucidi) e uniti alla farina.
Il composto può essere impastato sia a mano che con la planetaria. Si formerà una massa morbida e liscia.
Formare un “cordone” di 30cm con diametro del dito mignolo (circa 8mm) Tagliare dei pezzetti di 10 cm e chiuderli a cerchio sovrapponendo gli estremi a forma di ciambellina.
Inumidire la superficie con il vino rimasto e spolverare con il papavero o con il sesamo o lasciarli così.
Sistemarli su carta da forno con almeno 1 cm di distanza tra loro coprirli e lasciarli riposare per mezz’ora. Informare nel forno caldo 180°/200° per 15’.

domenica 14 dicembre 2014

Crema di zucca e ceci

1 kg di zucca
200g di ceci secchi
1 cipolla bionda
1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
sale
ricotta salata
pepe nero fresco

Mettere a bagno dal giorno prima i ceci con ½ cucchiaio di bicarbonato.
Lessarli e scolarli tenendo da parte la loro acqua.
Far soffriggere in un tegame la cipolla tagliata a pezzetti nell’olio. Quando è diventata trasparente aggiungere la zucca sbucciata, tagliata a pezzetti e precedentemente lessata al dente.
Aggiungere i ceci e far rosolare un attimo dopodiché aggiungere l’acqua di cottura dei ceci fino a coprire tutto.
Regolare di sale considerando che l’acqua è già saporita.
Coprire e far cuocere per un quarto d’ora.
A cottura ultimata frullare direttamente nella pentola con il frullatore ad immersione (se fosse troppo denso aggiungere ancora l’acqua dei ceci e frullare di nuovo), far andare ancora sul fuoco per 2 minuti e servire spolverando di ricotta salata grattata con una grattugia a fori grossi.
Se potete usarlo ci andrebbe una macinata di pepe nero.

giovedì 11 dicembre 2014

Rieccomi qua!

"A tavola con lo Chef" ...ecco dove ero finita per tutto questo tempo:
Ed ho conosciuto tutti loro:
Grazie di tutto!!!!!!
Nonostante fossi notevolmente fuori con l'età (e per qualche altro motivo) non mi è mai stato fatto pesare nulla!"
Anzi, a volte ho fatto anche dei capricci per cose futili che sicuramente mi potevo risparmiare.
Anche le mamme piangono
e se sono anche disabili... hanno un caratteraccio!!!!

Comunque:
"in bocca al lupo" a tutti voi 
per una dolcissima e splendida carriera.
Ciao,
Dann