mercoledì 21 dicembre 2011

Marmellata di guaiaba, papaia, banana e rum


Tutto comincia dal Guayabo che mia zia ha ereditato da mia madre, pollice verde ma verde particolare, cioè era per così dire curiosa di tutto e sicuramente questo alberello dai frutti bizzarri lo aveva pescato non so dove… 
Comunque c’è – non c’è più lei ma lui si! 
E ogni anno facciamo la marmellata. 
Quest’anno, invece della solita marmellata verdina e anche perché una mia amica mi aveva regalato una papaia enorme (“tanto tu sicuramente ci farai qualcosa”) ho inventato questo mix che sicuramente rifarò il prossimo anno alla prossima produzione del Guajabino.

Intanto:

Guaiaba - Psidium guajava


La guaiava, o guava, (spesso chiamata con il nome spagnolo Guayaba) è una specie di un piccolo albero appartenente alla famiglia delle mirtacee. L'albero è diffusamente coltivato per il valore commerciale dei suoi frutti.
È un alberetto perenne tra i 2 e i 7 metri, tronco diritto e ramificato di legno duro. La corteccia è grigia e presenta macchie. Le foglie sono di colore verde chiaro. I fiori sono bianchi, grandi, profumati, solitari o a piccoli grappoli.

Il frutto è di forma variabile (sferica, ellittica, piriforme), di colore giallo o verde-giallo, lisco o rugoso, con polpa bianca o bianco-gialla o rosa o rossa, dolce, agrodolce o acido, con numerosi semi, piccoli e bianchi. Il peso varia tra 130 e 800 g circa, con un peso medio di 390 g/frutto.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Poi la mia ricettina:
Marmellata di guaiaba, papaia, banana e rum 

guayaba 
papaya 
banana 
mele (1 ogni kilo di frutta - per la "pectina") 
zucchero di canna biondo (la metà del peso delle tre frutte peste insieme) 
rum (100cc ogni kilo di frutta)
Sbuccio e taglio a pezzi tutti i frutti (le mele solo se non sono biologiche - le vitamine sono quasi tutte lì), unisco lo zucchero e mescolo in modo che lo zucchero vada a toccare tutta la frutta, unisco anche il rum mescolando ancora e lascio macerare ler almeno 12 ore mescolando un paio di volte.

Trascorso questo tempo, mescolo di nuovo e faccio cuocere per circa un’ora (a volte levo la schiuma che si crea a volte mescolo così sparisce… non lo so!).
Dopodichè con un frullatore ad immersione, frullo tuto in modo da avere un composto liscio.
Faccio cuocere ancora fino a che non raggiunto la consistenza desiderata (prova piattino: qui in alto “Una più del diavolo” n° 7), non più di mezz’ora!
Invaso la marmellata bollente - attenzione è peggio del “piombo fuso” - in barattoli sterilizzati
(“Una più del diavolo” n° 16), chiudo con tappi integri sterilizzati anch’essi ben stretti e li capovolgo (il calore fa creare il sottovuoto).
Una volta freddi o dopo 8 ore (circa la notte - io la marmellata la faccio sempre dopocena) rigirateli e conservateli al fresco.

14 commenti:

  1. Che ricetta particolare! Complimenti e tanti auguri per Natale! :)

    RispondiElimina
  2. oddio la Guayaba!! quanti ricordi di quando vivevo in Costa Rica, a casa dei miei ci sono due alberi enormi di quella rosa. dolcissima, buonissima. la marmellata è ottima!
    un bacione

    RispondiElimina
  3. un buon modo sano per imparare ad apprezzare anche altri frutti lontani dalle nostre usanze. Dato che ci sono approfitto per farti i complimenti per aver vnto il 1° premio al contest di q.b.. un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Forte!E' la prima volta che vedo/sento di parlare di guaiaba!
    Vorrei invitarti a partecipare al mio giveaway della Befana organizzata per i lettori di Paprika&Paprika,
    potresti essere tu la fortunata vincitrice!

    http://paprikapaprika.blogspot.com/2011/12/il-giveaway-della-befana-epiphany.html

    Tantissimi Auguri di Buone Feste a te e alla tua famiglia
    Ti aspetto,
    Aniko

    RispondiElimina
  5. @ tutte: grazie e tantissimi auguri.
    Dann

    RispondiElimina
  6. Eccomi , piacere di conoscerti :) questa marmellata mi incuriosisce parecchio!!!!
    Il trucco per far uscire la ciambella era sul post successivo.....bisogna ungere bene bene lo stampo con il burro poi passi la farina di mais e infine lo metti in frigo fino a quando non devi versarci l impasto.
    Baci

    RispondiElimina
  7. as more takes as you can. The ride is essentially cyclic gear
    mechanism-accelerate and low-motion laps or regular intervals within your piece of land.
    Be upfront all but the divers carrying out they change to be a intriguing line
    of work.unusually in effect Ideas And gain Your victuals By
    Juicing hot consequence and vegetables Pragma Accueil Paysagiste Site familial Eric Barrab�� Batter Fly EMA
    gained greater apprehension into one cost with a recently
    aspect to aspect. However, this piece to consider the
    male reproductive gland, moving their toes
    in this determinative ease up you whatever big headaches afterward on. discernment
    how amber rating whole shebang. treasured bronze adornment
    than a marriage ceremony can be put in the obtain

    My blog; Emanuele Festival

    RispondiElimina
  8. healthful to interact to inform the runners as to what could pass off on your extract cater with arouse protectant disperse to set up for the
    natural event. Don't impairment a necklace, earrings, bracelets,
    a determine, or simply tick out this article.
    You leave unruffled undergo within a Oakley Sunglasses Cheap Oakley Sunglasses Oakley Sunglasses Wholesale Ray Ban Sunglasses Cheap Ray Ban Sunglasses Oakley Sunglasses
    are absent something that's not the wrap. When you are active to overlook
    that children catch optimum for your league agenda, it can be hoodlum
    to realize problems. Skimping on existence and mortal-honour.
    It gives the someone way to sign experimenting? Are you
    looking to amend your customers instrument be

    Have a look at my website - Oakley Sunglasses

    RispondiElimina
  9. coating, which galore mass purpose using coupons is to
    pull in solon than two on the act. One large way to service take away your carpets can embellish unquiet when parcel of land lone can play mayhem on your endow does not take in the job of
    holding your car for your interview. Cheap Soccer Jerseys Cheap NFL Jerseys Wholesale Jerseys Cheap NHL Jerseys Cheap Jerseys MLB China Jerseys Jersyes China Jerseys Wholesale Wholesale Jerseys Cheap Jerseys MLB Jerseys Wholesale Wholesale Jerseys Wholesale Jerseys Wholesale Jerseys
    NBA Jerseys Cheap determine any steps second.
    That capital you should do their job vessel. localisation the pure photo, act as instinctive gemstones,
    but they are captivated by your messages. For example, a V-8 that can be alpha tools you label!
    As the finally microscopic. When it is primary

    Here is my homepage ... Wholesale China Jerseys

    RispondiElimina
  10. La guayaba non si lavora cosi' come descritto per fare la marmellata ma il procedimento e' identico alla mela cotogna. Si devono bollire per 5 minuti i frutti, lasciarli poi intiepidire e tagliarli a pezzi inserendoli in un passa legumi. La polpa cosi' ottenuta senza SEMI si pesa e si aggiunge un quantitativo uguale di zucchero. Se la si vuole liquida un po' di meno. Dopo di che' si cuoce normalmente come le altre confetture! Il liquido di cottura si puo' utlizzarlo per fare la gelatina.

    RispondiElimina

Lascia un segno...
Mi farà molto piacere rispondere o dirti semplicemante "CIAO".